Sul punto più spinoso del Ddl Cirinnà (il disegno di legge sulle Unioni Civili) le stepchild adoption, Renzi assicura che saranno i parlamentari a decidere in assoluta libertà. Dopo un vertice a palazzo Chigi tra il premier, Maria Elena Boschi e i capogruppo del Pd una sola cosa è certa: tutti sono d’accordo sul fatto che la legge si farà come ci chiede a più voci l’Europa che ha multato ripetutamente l’Italia sulla mancata legge. Renzi ha affidato al ministro Boschi il compito di rendere calmi gli animi tra l’area più conservatrice dei Partito e i progressisti. L’obiettivo del governo è quello di portare a casa la legge e su questo sono tutti d’accordo, laici e cattolici. Il nodo da sciogliere è se sarà inserito l’affido forzato come proposto da alcuni parlamentari.