Un’altra tragedia si è consumata ieri al largo delle coste del mare Egeo. Un barcone di migranti è stato rinvenuto sulla costa della Turchia. Il bilancio è di 36 morti e 7 bambini. Secondo i media locali il gommone era diretto all’isola di Lesbo.

Un bimbo siriano di 4 anni è morto dal freddo nella tenda in cui si era protetta la sua famiglia nella provincia turca sudorientale di Batman. Nell’improvvisata abitazione non c’era né riscaldamento né elettricità. Lo riportano le fonti locali dell’agenzia di stampa Cihan. Il padre del bambino, chiedendo aiuto per un altro suo figlio di 3 anni alla polizia locale, ha detto: “Siamo scappati dalla morte, ma il nostro bambino è morto congelato qui”. Il povero bimbo siriano si chiamava Faris Khidr Ali.