E’ stato un comizio infuocato quello di questa mattina di Matteo Salvini a Battipaglia, in provincia di Salerno. Il segretario della Lega Nord è intervenuto per sostenere la candidatura a sindaco di Guglielmo Marchetta, ma ha dovuto fronteggiare le proteste di un nutrito gruppo di persone. Già nella nottata precedente all’intervento il palco che l’avrebbe dovuto ospitare è stato riempito di sterco e di scritte offensive. 

Salvini ha replicato, a suo modo: “Non basteranno cinque stecche per mettermi paura. Abbatteremo i centri sociali come già abbiamo fatto coi campi rom: le canne andatevele a fare da un’altra parte. Voi probabilmente non sapete nemmeno cosa significa subire gli effetti della legge Fornero, ma faremo di tutto per eliminare questa legge infame”.