Dall’Università di Nairobi, dove è stato ospite il nostro Premier Matteo Renzi, sono arrivate al Parlamento europeo di Bruxelles parole molto dure e decise da parte di un’Italia che alza la testa e che non ci sta alle imposizioni della Comunità. Per Matteo Renzi le cose non sono più come prima. L’Italia per lui, deve tornare a fare il suo compito ovvero guidare l’Europa.

Non è più ammissibile prendere ordini da Bruxelles, soprattutto oggi che il debito morale con le istituzioni europee è stato saldato. Il Premier continua dichiarando che l’Europa si salverà non grazie a “professionisti dello 0,” ma grazie ad una generazione di cittadini europei coscienziosi e desiderosi di novità.

Le sue ultime parole riguardano poi l’opposizione italiana verso la quale polemizza facendosi forte delle sfiducie che non sono passate. Per lui il disfattismo non paga, così come nemmeno gli attacchi che gli vengono fatti alle spalle.