E’ il 30 aprile il giorno indicato dalla commissione-congresso del PD per le primarie del partito. E’ una notizia particolarmente importante, considerato tutto quanto accaduto negli ultimi giorni: il 7 maggio, durante l’assemblea nazionale, il vincitore del partito sarà proclamato nuovo segretario nazionale.

La notizia è stata ufficializzata dal vice-segretario Guerini che ha specificato anche che la data ultima per la presentazione delle candidature è il 6 marzo. Una corsa al ruolo di segretario che vedrà impegnati, oltre Renzi e Emiliano, anche l’attuale Ministro della Giustizia, Andrea Orlando. L’annuncio del guardasigilli è stato accolto con ottimismo da Massimo D’Alema che comunque non gli ha risparmiato qualche frecciatina: “Ha condiviso scelte sbagliate con Renzi, ma si sta muovendo con l’obiettivo di ricompattare il partito. Sarebbe di certo un grosso passo avanti”.