Come di consueto è arrivato dal Quirinale il messaggio di fine anno del Presidente della Repubblica. Sergio Mattarella ha tenuto in discorso di circa 18 minuti, toccando vari temi e augurando agli italiani un felice 2017.

C’era tanta aspettativa soprattutto sul lato “politico” del discorso. Mattarella non si è sottratto, giustificando così la sua decisione di dare il via libera a un nuovo governo dopo le dimissioni di Renzi: “Ad oggi non ci sono le condizioni per andare a votare, il voto anticipato sarebbe stato un’offesa a tutti gli elettori. Alla camera c’è una legge maggioritaria, al Senato una proporzionale. C’era alto rischio di ingovernabilità ed è per questo che il nuovo governo deve garantire una nuova legge elettorale“. Oltre al ricordo degli italiani scomparsi all’estero per incidenti o atti di terrorismo, Mattarella punta deciso sul vero problema dell’Italia, il lavoro: “C’è aumento degli occupati ma non si è risolto il problema della disoccupazione. C’è ancora chi aspetta da tanto, troppo tempo un’occupazione ed è in cerca di una vita dignitosa. Dobbiamo garantire questo diritto a tutti i cittadini”.