Colpo ad effetto del M5S: il comandante De Falco, celebre per aver ripreso Schettino, si candiderà con il movimento.

E’ diventato famoso suo malgrado dopo il “salga a bordo cazzo” urlato a gran voce al telefono rivolgendosi a Francesco Schettino mentre la Costa Concordia stava naufragando: stiamo parlando di Gregorio De Falco, il comandante che adesso si candiderà con il M5S alle prossime Parlamentarie.

Cosa sono? Si tratta delle elezioni online per scegliere coloro che potranno ambire a diventare deputati o senatori. Ad annunciare questa candidatura a sorpresa è stato Luigi Di Maio, candidato premier del movimento: “Hanno aderito al nostro appello persone che magari non sono proprio nel Movimento da sempre ma che simpatizzano per noi. Oggi veniamo a sapere che il comandante Gregorio De Falco, che si è distinto per la questione del naufragio della Costa Concordia, si è candidato con noi e farà le parlamentarie nel collegio plurinominale di Livorno“.

E’ scaduto proprio ieri il termine per la presentazione della autocandidature alle parlamentarie, e il nome di De Falco c’è insieme a molti altri, come ribadisce lo stesso Di Maio: “Ci sono nomi del giornalismo, dell’università, dello spettacolo, persone che vengono dal mondo delle imprese. Stanno arrivando tante persone che vogliono partecipare a questo progetto. Io sono molto felice perché l’appello alle migliori energie e competenze di questo Paese ha funzionato“.

Insomma, ora nel M5S si potranno candidare anche non iscritti al movimento: l’obiettivo è quello di dare la possibilità a tutti i componenti la società civile di entrare nei collegi uninominali. Il premier ha rilanciato così: “E adesso dico anche: fatevi avanti per i collegi uninominali. Nei collegi uninominali ci aspettiamo una grande partecipazione di persone del territorio che vogliono provare a battere queste accozzaglie di partiti“.

Non ha invece voluto esprimere molte parole lo stesso De Falco: “Ci sarà un momento per i commenti“.