La Nord Corea ha annunciato di aver sviluppato la bomba ad idrogeno. Immediata la condanna da parte dei Paesi vicini come Corea del Sud, Cina e Giappone ma le proteste arrivano anche dagli Stati Uniti e dall’Unione Europea e dalla Russia. Il Consiglio Onu è stato convocato d’urgenza oggi alle 11 (ore 17 italiane).

Il primo ministro giapponese  Shinzo Abe è stato tra i primi a condannare il test sulla bomba, che ha provocato un sisma di magnitudo 5.1, dicendo che è un atto di proliferazione nucleare e un attacco alla sicurezza del Giappone. Yun Byung-Se, Ministro degli Esteri sudcoreano ha convocato un vertice d’emergenza per decidere come rispondere alla minaccia che proviene dalla Corea del Nord. Il portavoce della presidenza degli Stati Uniti ha affermato: “Difenderemo con ogni mezzo l’integrità e la sicurezza delle nazioni presenti in quell’area geografica da possibili aggressioni della Corea del Nord”.