L’Isis avanza in Libia verso il porto petrolifero di Sidra. Dopo che ieri i combattenti del sedicente Stato Islamico hanno attaccato il complesso industriale di Hindia, alle porte di Ras Lanuf (altro polo petrolifero), oggi il generale Khalifa Haftar, a capo delle forze armate libiche regolari ha dato ordine all’aviazione di fermare con ogni mezzo l’avanzata dell’Isis verso Sidra. Se i terroristi dovessero avanzare oltre Ras Lanuf tutta la Libia sarebbe in pericolo. Adesso i combattenti islamici sono solo a 50 chilometri dal polo petrolifero. Un attacco contro l’Isis è già stato sferrato dalle forze di Misurata che appoggiano il governo di Tripoli e i terroristi hanno risposto a questo raid con la presa della base di Ben Jawad. Da questa postazione i militari islamici possono agire con un più facilità.