Il ministro dello Sport, Luca Lotti, sarebbe indagato nell’ambito del caso Consip per rivelazione del segreto d’ufficio e favoreggiamento. Lo ha rivelato questa mattina il Fatto Quotidiano, tramite l’articolo firmato da Marco Lillo.

Il giornalista ha specificato che il fascicolo riguardante l’ex sottosegretario alla Presidenza del governo Renzi è stato stralciato dalle indagini che già da mesi riguardano la corruzione all’interno della centrale acquisti della pubblica amministrazione italiana. La notizia, almeno per il momento, non è stata confermata né dalla Procura di Napoli, che conduce l’inchiesta “principale”, né da quella di Roma che avrebbe ricevuto il fascicolo riguardante il Ministro.

Lotti, tramite Facebook, oltre a specificare di non essere a conoscenza di alcuna indagine su di lui, ha specificato che si tratta di una “cosa che semplicemente non esiste. Mi sto recando a Roma e, se la notizia fosse confermata, voglio essere sentito oggi stesso”.