Beppe Grillo ha risposto direttamente sul suo blog alle numerose critiche ricevute sia da destra che da sinistra riguardo al nuovo regolamento del Movimento 5 Stelle. Regolamento che, lo ricordiamo, non prevede più l’espulsione automatica in caso di avviso di garanzia ma, piuttosto, una valutazione caso per caso.

Per molti si è trattato di un tentativo di mettere al sicuro Virginia Raggi su un possibile avviso di garanzia futuro, Grillo non ci sta: “Non c’è alcuna svolta garantista, garantiamo ai cittadini che chi non rispetta le regole è fuori. Non siamo così ipocriti da aspettare il terzo grado di giudizio, col nostro regolamento il PD praticamente si azzererebbe. Ci basta il primo grado o il coinvolgimento in indagini per reati gravi”. A margine dell’intervento, poi, anche le mezze scuse a Mentana e al suo tg, il cui logo è stato inserito in una grafica con le testate giornalistiche che vivrebbero di “bufale”.