Si è svolto a Berlino un vertice bilaterale tra Italia e Germania che ha visto coinvolti i due premier, Paolo Gentiloni e Angela Merkel. Due i punti che hanno caratterizzato l’incontro: il caso emissioni con FCA nel mirino e un’agenda comune sull’Europa.

Gentiloni ha incontrato la stampa e ha fatto il punto su quanto discusso con la Merkel. Sul caso FCA (ricordiamo che il Ministro dei Trasporti tedesco aveva chiesto il ritiro di tre modelli di Fiat Chrysler per alcune irregolarità sui dati forniti sulle emissioni), il Presidente del Consiglio è stato perentorio: “Ho detto alla cancelliera che noi decidiamo secondo le nostre leggi, così come loro decidono per quello che li riguarda”.

Una presa di posizione piuttosto dura che è arrivata anche sul tema UE: “Fino ad oggi l’Unione ha avuto due rigidità, su migranti e bilancio. Sul primo punto è arrivata la flessibilità che ha sfavorito Germania, Grecia e soprattutto Italia. Ma sul bilancio non si sfora nemmeno di un decimale…”.