Giuseppe Sala è a tutti gli gli effetti il candidato sindaco di Milano per il Partito Democratico. Stamattina è arrivata la decisione del Tar di rigettare il ricorso del Movimento 5 Stelle, che sosteneva l’incandidabilità dell’ex Presidente di Expo per una presunta incompatibilità con la sua nomina in Cassa Depositi e Prestiti (non ha mai fornito le dimissioni da quell’incarico).

Ovviamente i dem accolgono con grande soddisfazione la sentenza, passando poi al contrattacco. “Mentre noi lavoravamo per il futuro della città, altri hanno cercato di prendere qualche scorciatoia. Speriamo che anche i nostri avversari ora si confrontino sulle cose da fare per Milano“, ha dichiarato Pierfrancesco Maran assessore alla Mobilità e all’Ambiente. Il segretario del Pd milanese, Pietro Bussolati, ha aggiunto: “Cos’altro si inventeranno per screditare Sala?”.