Un nuovo ribaltone scuote la situazione politica in Brasile: dopo soli due giorni la mossa del Presidente della Camera di annullare il processo di impeachment per la presidente del Consiglio, Dilma Rousseff, oggi è arrivata la clamorosa votazione del Senato che capovolge lo scenario. L’impeachment della Rousseff, implicata in un caso di corruzione che vede protagonista la compagnia petrolifera Petrobras, comincia da oggi.

La Rousseff sarà destituita provvisoriamente per i prossimi 180 giorni, durante i quali il vicepresidente Michel Temer (partito democratico di centro) assumerà le funzioni di presidente ad interim. Intanto proseguirà il processo di impeachment che alla fine dovrebbe portare alla destituzione definitiva dell’ormai ex Presidente. La Rousseff parla di golpe: “Dico al popolo brasiliano di unirsi, in pace, e combattere contro quest’ingiustizia“.