Pierluigi Bersani rincara la dose e mette definitivamente alle strette Matteo Renzi. L’ex segretario del PD, che già qualche giorno fa aveva dichiarato di “non garantire nulla” nell’ambito di una ricostruzione interna del Partito Democratico, ora ha affondato il colpo con un’intervista all’Huffington Post.

“Senza Congresso, o almeno qualcosa che gli somigli e che possa portare a un confronto sulla linea politica del partito e della leadership, il PD muore”, esordisce così Bersani che poi continua: “Sono pronto ad abbracciare un Ulivo 4.0 largo plurale, democratico, basato su una base culturale già presente ed ampia. Abbiamo perso Roma, Torino, le amministrative, il referendum ed è arrivata anche la bocciatura dell’Italicum. Nonostante tutto si fa finta di nulla e si va avanti. Peccato che di mezzo c’è una cosuccia chiamata Italia”.