A due settimane dalla discussione in aula sulle Unioni Civili, il ministro dell’Interno Angelino Alfano ha detto a muso duro che l’utero in affitto è un reato universale e che va punito con il carcere. “La stepchild adoption rischia davvero di portare il Paese verso l’utero in affitto, verso il mercimonio più ripugnante che l’uomo abbia saputo inventare. Se l’Italia avrà una legge che consente la stepchild alle coppie gay il giorno dopo avvieremo una grande raccolta di firme per il referendum abrogativo. E io sarò in prima linea”.

Il ministro Alfano inoltre ribadisce un secco “no” a chi, secondo lui, vuole assimilare la famiglia alle unioni civili e un altro rifiuto deciso all’ adozione del figlio del partner adottivo o naturale da parte dell’altro partner.